Archivi della categoria: S.E. Rev.ma Mons. CARLO CIATTINI

SOLENNITÀ DELL’ASSUNZIONE DI MARIA SANTISSIMA AL CIELO
Omelia del nostro Vescovo Carlo
Omelia

Sia lodato Gesù Cristo!Carissimi, la preghiera di colletta, appena cantata, riassume bene il mistero che oggi celebriamo: la vittoria della vita sulla morte, riverbero della luce di Pasqua che in questo giorno avvolge, illumina, trasfigura la vita della Vergine e Madre di Dio Maria Santissima e che continua ad illuminare la Chiesa e ciascuno di noi e ci invita ad accogliere il Signore nella nostra … Continua a leggere »

SALUTO AI TURISTI E VILLEGGIANTI
Saluto

A tutti il mio più cordiale benvenuto nella nostra terra di Maremma e dell Elba. Una terra benedetta e ospitale, una terra che sembra sorridere, in modo amichevole e invitante, a un mondo frettoloso e disorientato.Il nostro tempo chiassoso ed estroverso non riesce poi ad essere così accogliente come vorrebbe farci credere. Pur bussando alle tante solitudini, rimane troppo spesso fuori della porta cocciutamente chiusa.La … Continua a leggere »

AUGURI SANTA PASQUA 2013
ALTRO

Carissimi , a tutti il mio più cordiale e affettuoso saluto: “la grazia del Signore nostro Gestì Cristo, l amore di Dio Padre e la comunione dello Spirito Santo sia con tutti voi .{C} Un saluto che è augurio di comunione con il Signore che incontriamo nella celebrazione dei Sacramenti come ci dice, in una esclamazione di gioia ed esultanza, il santo vescovo di Milano … Continua a leggere »

GIORNATA DEL MALATO 2013
ALTRO

Chiesa della Misericordia  Piombino 10 febbraio 2013 Giornata del malato   Carissimi, appena dopo l offerta del pane e del vino, perché diventino per noi cibo di vita eterna e bevanda di salvezza, ripeteremo e chiederemo, di nuovo, al Signore,  che il pane e il vino che ha creato ( ) a sostegno della nostra debolezza, diventino per noi sacramento di vita eterna. La preghiera … Continua a leggere »

Quaresima 2012
ALTRO

‘Tu ami tutte le creature, Signore, e nulla disprezzi di ciò  che hai creato, tu dimentichi i peccati di quanti si convertono e li perdoni, perché tu sei il Signore nostro Dio’  [cfr. Sap 11,23-26]     Mentre la Chiesa apre il suo cammino quaresimale, la Liturgia ripete, nell’antifona di ingresso della Messa del mercoledì delle ceneri, le parole della Sapienza: annunzio dell’amore immenso del … Continua a leggere »

Auguri di Natale 2011
ALTRO

Carissimi,          il beato Guerrico, nel suo secondo discorso per l’Avvento, esortava con queste parole: ‘Ecco viene il Re, corriamo incontro al nostro Salvatore! Dice bene Salomone: «come acqua fresca per una gola riarsa è una buona notizia da un Paese lontano» (Pr 25, 25). Buona notizia è quella che annunzia la venuta del Salvatore, la riconciliazione del mondo, i beni della vita futura. Notizie … Continua a leggere »

Dire Dio oggi. Alcuni spunti dall’intervento del Vescovo e alcuni suoi richiami al Magistero
Intervento

Convegno catechistico Diocesano   Massa Marittima, 27 settembre 2011   Portoferraio, 30 settembre 2011    Dire Dio al Mondo di Oggi  alcuni  spunti  dall’intervento  del  vescovo  e  alcuni  suoi  richiami  al  magistero.  Vorrei iniziare con un’ affermazione del Catechismo Romano, riportata  come conclusione della presentazione del Catechismo della Chiesa Cattolica, ove si legge: Al di sopra di tutto la carità.  Tutta la sostanza della dottrina … Continua a leggere »

In Cammino …
Lettera

Ai presbiteri, diaconi, laici, religiosi e religiose della Chiesa di Massa-Marittima-Piombino   Amiamo il Signore, Dio nostro, amiamo la sua Chiesa! Amiamo Lui come Padre, la Chiesa come Madre. Amiamo Lui come Signore, la Chiesa come sua ancella. Questo matrimonio è cementato da grandissima carità: non si può offendere una parte  e riscuotere benevolenza presso l’altra. (Sant’Agostino, Esposizione sul salmo 88, 2, 14) Carissimi, la … Continua a leggere »

Nel giorno del Signore celebriamo l’Eucarestia
Messaggio del nostro Vescovo Carlo
Messaggio

Nel 1513, Michelangiolo Buonarroti completava gli affreschi nella Cappella Sistina. Nella magnifica scena della creazione, il dito datore di vita di Dio si protende quasi a toccare, ma non completamente, il dito proteso di Adamo non ancora eretto. ‘La liturgia‘, fa notare Robert Taft, ‘colma il vuoto rimasto tra quelle due dita’. E continua il medesimo autore: ‘Come nella metafora della Sistina è una mano … Continua a leggere »