8xmille

Firmare per l’8xmille alla Chiesa cattolica è una scelta di solidarietà grazie alla quale possiamo sostenere più di 8.000 progetti l’anno, in Italia e nel mondo, a favore dei più deboli.

Cosa è l’8xmille

Non è una tassa in più, ma semplicemente una tua libera scelta di destinare una percentuale della quota totale IRPEF allo Stato per scopi umanitari e sociali, o a confessioni religiose per scopi religiosi e caritativi. Non ti costa niente, ma è un piccolo gesto che può fare la differenza.

Come firmare

CLICCA QUI

Dove va l’8xmille se NON FIRMO

Lo decide chi, al contrario, ha firmato. Lo Stato italiano , infatti, distribuisce tutti i fondi in base alle scelte espresse dai cittadini che hanno firmato.

Esempio: il 10% dei contribuenti ha firmato per una certa confessione religiosa? Il 10% dei fondi andrà a quella confessione, indipendentemente dal numero degli astenuti. In sostanza: se non firmi lasci agli altri cittadini la facoltà di decidere per te. Perchè i fondi vengono ripartiti per intero.

L’8xmille alla Chiesa Cattolica

A maggio di ogni anno i Vescovi decidono la ripartizione dei fondi che arrivano dall’8xmille per 3 finalità secondo quanto prescrive la legge 222/85.

  1. Esigenze di culto della popolazione: Attività di aiuto alle famiglie e di sostegno alle parrocchie in condizioni di necessità, contributi per progetti anti-disoccupazione per i giovani e nuove strutture parrocchiali per l’educazione dei ragazzi e l’accoglienza degli anziani. Restauri per tramandare un patrimonio unico di arte e fede.
  2. Opere di carità nel mondo e in Italia e nel terzo mondo (scopri i progetti della nostra Caritas diocesana)
  3. Sostentamento del Clero: 34mila preti diocesani, tra cui circa 400 missionari. Ministri dei sacramenti, che annunciano il Vangelo in parole e opere, a difesa degli emarginati e dei nuovi poveri.

SCOPRI TUTTI I PROGETTI REALIZZATI NEL MONDO CON I FONDI 8XMILLE