Home » Curia » Economato ed amministrazione » BILANCI PARROCCHIALI 

BILANCI PARROCCHIALI   versione testuale


In allegato i file nei due formati (excell o .PDF) per la presentazione del Bilancio parrocchiale.
  • Il nuovo modello tiene conto di alcune osservazioni fatte da coloro che hanno usato il precedente.
  • La compilazione è semplicificata al massimo
  • Il modello è sufficiente a rappresentare la situazione economica delle nostre parrocchie
  • Sono da segnalare all'Economato eventuali difficoltà nella compilazione
  • nel modello .xls sono da compilare oltre alla copertina le celle color giallo

      MODELLO bilancio .xls    

       MODELLO bilancio.pdf   


Si ricorda che la presentazione del Bilancio è obbligatoria (Can 1284 § 2 del C.J.C.)
 
Can. 1284 - §1. Tutti gli amministratori sono tenuti ad attendere alle loro funzioni con la diligenza di un buon padre di famiglia.

§2. Devono pertanto: 1) vigilare affinché i beni affidati alla loro cura in qualsiasi modo non vadano distrutti o subiscano danneggiamenti, stipulando allo scopo, se necessario, contratti di assicurazione; 2) curare che sia messa al sicuro la proprietà dei beni ecclesiastici in modi validi civilmente; 3) osservare le disposizioni canoniche e civili o quelle imposte dal fondatore o dal donatore o dalla legittima autorità e badare soprattutto che dall'inosservanza delle leggi civili non derivi danno alla Chiesa; 4) esigere accuratamente e a tempo debito i redditi dei beni e i proventi, conservandoli poi in modo sicuro dopo la riscossione ed impiegandoli secondo le intenzioni del fondatore o le norme legittime; 5) pagare nel tempo stabilito gli interessi dovuti a causa di un mutuo o d'ipoteca e curare opportunamente la restituzione dello stesso capitale; 6) impiegare, con il consenso dell'Ordinario, il denaro eccedente le spese e che possa essere collocato utilmente, per le finalità della Chiesa o dell'istituto; 7) tenere bene in ordine i libri delle entrate e delle uscite; 8) redigere il rendiconto amministrativo al termine di ogni anno; 9) catalogare adeguatamente documenti e strumenti, sui quali si fondano i diritti della Chiesa o dell'istituto circa i beni, conservandoli in un archivio conveniente ed idoneo; depositare poi gli originali, ove si possa fare comodamente, nell'archivio della curia.